CASAPOUND ITALIA  

   

IL VELOCIZZATORE  

   

RNN - REDDITO NAZIONALE DI NATALITA'  

   

EVENTI FUTURI  

  • images/images/stories/slide/iohoquelchehodonato.jpg
  • images/images/stories/slide/volantino_rnn_A5_RGB.jpg
   

CasaPound, striscioni di solidarietà in 60 città per Hogar Social Madrid

Milano, 2 maggio - Nella notte, in oltre 60 città italiane, militanti di CasaPound Italia hanno affisso striscioni di solidarietà per Hogar Social Madrid. Occupazione a scopo abitativo nata grazie a un gruppo di militanti nazionalisti spagnoli, da quattro mesi HS aiuta settimanalmente oltre 160 famiglie in difficoltà e dà un tetto a 12 di loro. Recentemente ha subito un vile tentativo di sgombero da parte della polizia, respinto grazie alla tenacia dei militanti e alla reazione delle stesse famiglie aiutate. In questa fase delicata per i popoli europei tutte le forze nazionali che reagiscono alla crisi e all’usura legalizzata con l’azione e con attività concrete vanno sostenute strenuamente.

 

Foto degli striscioni nelle province lombarde

milanoMilano
 
 
bergamo
 Bergamo
 
 
brescia
 Brescia
 
 
cremona
 Cremona
 
 
varese
 Varese
 
 
voghera
 Voghera (Pv)
 
Condividi

‪CasaPound‬ ‪‎Milano‬: ‪Uber‬, basta concorrenza sleale.

Milano, 25 marzo - “Sostenere la lotta dei tassisti contro l'abusivismo e a difesa dei loro diritti”, questi gli obiettivi principali della protesta di CasaPound Milano che, da mercoledì, ha distribuito in diversi punti della città un volantino per sensibilizzare la cittadinanza su quanto sta avvenendo a danno della categoria delle auto bianche. Da un paio d'anni infatti a Milano, come anche a Roma, Genova e Torino, è nato un servizio di trasporto persone che non rispetta in alcun modo la normativa che disciplina il trasporto pubblico locale non di linea.Il riferimento è alla società Uber che, complice il lassismo del governo e del Comune di Milano, fa concorrenza sleale al servizio taxi tradizionale. “ll servizio taxi” - dichiara Massimo Trefiletti, responsabile milanese del movimento - “è un bene di pubblica utilità a costo zero per la collettività, sempre pronto ad intervenire 24 ore su 24 per le esigenze del cittadino e, in quanto tale, va tutelato." All'azienda californiana è concesso lavorare illegalmente e abusivamente, senza oneri fiscali, previdenziali e assicurativi. Di contro, i tassisti, ai sensi della legge, hanno una regolare licenza, pagano le tasse, hanno le tariffe fisse imposte e pagano una polizza assicurativa che copre le persone trasportate.“Confidiamo che il Consiglio regionale della Lombardia approvi quanto prima il progetto di legge che da troppo tempo è fermo in commissione” - conclude Angela De Rosa, referente milanese di Sovranità - ”Spetta, infatti, alle Istituzioni non dare spazio a chi lavora nell'illegalità a discapito dei cittadini onesti”.

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

taxicorretto

ubertaxi1

ubertaxi2

ubertaxi3

ubertaxi4

 

Condividi

Milano: presentazione libro "Sergio Ramelli, una storia che fa ancora paura".

Milano, 16 marzo - Venerdì 20 marzo alle ore 21 presentazione libro "Sergio Ramelli, una storia che fa ancora paura" a cura di Guido Giraudo (coautore del libro) presso Roccabruna via Longarone 18/4, Milano.

 

sergioramellilibro sito

Condividi

Milano: presidio di CasaPound Italia. "Boicottiamo l'India" e "Marò liberi!".

Milano, 10 marzo - Da oltre tre anni i nostri Marò sono illegalmente detenuti dal governo indiano, senza che sia ancora stato formulato un capo di imputazione nei loro confronti. Ad aggravare la situazione, l'atteggiamento delle istituzioni italiane che a tutt'oggi subiscono passivamente questo oltraggio. In occasione di questo evento destinato alla promozione turistica dello stato del Kerala, luogo dove sono trattenuti i nostri soldati, CasaPound Italia invita i cittadini italiani a boicottare qualsiasi tipo di scambio commerciale con l'India, cominciando proprio dal turismo, fino a quando i nostri militari non saranno riportati in Italia.
 
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
 
 

Volantino distribuito sia in lingua italiana che in lingua inglese:

VOLANTINOINDIA
 
 
india1
 
 
 
 
 
 
 
 

CasaPound: “La verità non può essere infoibata”. Sacristani non è degno di rappresentare le Istituzioni.

Milano, 19 febbraio - CasaPound: “La verità non può essere infoibata”. Sacristani non è degno di rappresentare le Istituzioni.

“La verità non può essere infoibata”, questo il testo dello striscione che i militanti di CasaPound Milano hanno esposto Giovedì 19 febbraio durante la seduta del Consiglio di circoscrizione 3.

I militanti dell'Associazione di promozione sociale, inoltre, hanno distribuito a tutti i consiglieri un volantino in cui stigmatizzano come indegno l'atteggiamento del Presidente dell'Assemblea di zona, Renato Sacristani e chiedono al Consiglio di censurarne il comportamento e di invocarne le dimissioni.

L'esponente di Rifondazione Comunista, in occasione della ricorrenza del Giorno del Ricordo, istituito dalla legge n.92 del 2004, ha negato, a fronte di una esplicita richiesta di un consigliere, il minuto di silenzio per i martiri delle Foibe e per la tragedia dell'esodo delle popolazioni italiane di Istria, Fiume e Dalmazia, sostenendo che la vicenda è controversa.
Nei giorni precedenti, inoltre, sempre Sacristani, si era distinto per aver abbandonando l'aula consiliare nel momento in cui il Consiglio tutto deliberava in merito all'organizzazione di una mostra a cura dell’associazione “Friuli Venezia Giulia Dalmazia” da allestire presso lo spazio Oberdan.

“Il presidente Renato Sacristani, che dovrebbe osservare le leggi dello Stato e non interpretarle” - si legge nel volantino di CPI - “con il suo gesto ha ucciso per ben due volte la memoria di quegli italiani, nostri connazionali, che vivevano nelle terre istriane, giuliane e dalmate”.

“E' assolutamente evidente che Renato Sacristani non è degno di rappresentare le Istituzioni e i cittadini italiani” - conclude il volantino - “Auspichiamo che il Consiglio di circoscrizione 3, oltre a censurare il comportamento del Presidente, ne chieda le dimissioni quale gesto di responsabilità nei confronti dei cittadini e delle vittime delle Foibe”.

 

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

www.casapounditalia.org

 

foibe consigliozona3 1
 
foibe consigliozona3 2
 
 
foibe consigliozona3 3
Condividi

CPI Milano: conferenza "Giuseppe Solaro - Il fascista che sfidò la Fiat e Wall Street".

solaro milano sito

Condividi
   

WEBSUPPORTER  

   

MUTUO SOCIALE  

   

IMMIGRAZIONE  

   

SUPPORTA CPI  

   

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per maggiori informazioni http:/casapoundlombardia.org/index.php/en/privacymativa-sui-cookie

MOD_COOKIESACCEPT_ACCEPT
   
© 2013 - CasaPound Italia Lombardia