CASAPOUND ITALIA  

   

IL VELOCIZZATORE  

   

RNN - REDDITO NAZIONALE DI NATALITA'  

   

EVENTI FUTURI  

  • images/images/stories/slide/iohoquelchehodonato.jpg
  • images/images/stories/slide/volantino_rnn_A5_RGB.jpg
   

Pugilato: l'omaggio di CasaPound a Primo Carnera, striscioni in tutta Italia per il 'campione del mondo in camicia nera'

Bergamo, 29 giugno - "29/06/1967 Onore a Primo Carnera campione del mondo in camicia nera". A 46 anni dalla morte, CasaPound Italia ricorda con striscioni in tutta Italia (oppure ad es. con uno striscione spuntato nella notte a Roma davanti all'Altare della Patria) il grande pugile di Sequals, unico italiano campione del mondo dei pesi massimi, che da detentore del titolo, il 22 ottobre del 1933, combatté a Roma rifiutando il compenso e indossando la camicia nera.

''Nell'anniversario della sua morte (29 giugno 1967) e della vittoria del titolo mondiale (29 giugno 1933), vogliamo rendere omaggio a Primo Carnera - spiega Cpi in una nota - e ricordare non solo il pugile, l'atleta, ma anche l'Uomo Carnera, con i suoi ideali e la sua umiltà di persona semplice nata nella povertà più assoluta e riscattatasi socialmente e umanamente con le proprie forze e grazie alla nobile arte. Per noi Carnera sarà sempre un esempio di valore sportivo e umano a dispetto di quell'Italia antifascista che da vivo lo ha sminuito e offeso e ora, da morto, cerca timidamente di riabilitarlo come pugile di valore''.

 

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

carnera bergamo

Condividi

Bergamo: CasaPound contro la sosta a pagamento al nuovo ospedale, "un 'pizzo' che colpisce i più deboli"

Bergamo, 21 giugno — "Parcheggio: diritto, non estorsione". Questo il testo dello striscione affisso dai militanti di CasaPound Italia nella serata di ieri a Bergamo, nella zona del nuovo ospedale.
“Dopo mesi e mesi di disagi, multe e appelli ai gestori del parcheggio del nuovo ospedale – spiega CasaPound Italia Lombardia in una nota – è ora di trovare una soluzione a questo vero e proprio furto legalizzato”.
“Con la nostra azione – si legge ancora – vogliamo protestare in maniera forte e decisa contro il 'pizzo' che viene richiesto ora dopo ora a chi deve usufruire dei servizi ospedalieri: siano essi pazienti, parenti, accompagnatori o addirittura dipendenti della struttura”.
“E' intollerabile - sottolinea Cpi - che si debbano pagare ben 1.20€ l'ora per poter ricorrere alle cure mediche, che, ricordiamo a chi di dovere, ad oggi, sono ancora un diritto. Così come dovrebbe essere un diritto poterne disporre senza che alla cittadinanza venga letteralmente estorto del denaro. Tanto più in questo periodo di profonda crisi economica".
"Istituzioni e privati credono che, in questa faccenda, il profitto conti più della dignità. Perfino della dignità di un malato o del personale sanitario.
Inutile dire - conclude il
movimento - che una visione del genere ci ripugna e che ci schieriamo apertamente, e in prima linea, affinché si adottino misure eque e sensate per agevolare le necessità sia di chi deve usufruire dei servizi ospedalieri sia dei residenti nella zona del nuovo ospedale"

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

 

ospedale1

Condividi

Bergamo: CasaPound ripulisce il parco della Geradadda

CasaPound: “Il sonno delle istituzioni toglie spazio ai cittadini”

Bergamo, 16 giugno – Dal bicchiere di carta agli pneumatici. E, ancora, batterie di automobili, giocattoli sessuali, e, per finire, un cumulo di Eternit. I volontari di CasaPound Italia Lombardia hanno trovato rifiuti di tutti i tipi, ieri, durante la loro azione di pulizia di un'ampia zona del parco della Geradadda, in via Canonica, tra Treviglio e Castel Cerreto, un’area del Bergamasco di circa tre chilometri diventata una vera e propria discarica a cielo aperto.
“In attesa di una risposta che tarda ad arrivare da parte delle istituzioni – spiega Cpi Lombardia in una nota - vogliamo lanciare un messaggio tanto chiaro quanto semplice: la cura e la tutela degli spazi pubblici devono essere una priorità per le istituzioni e un tema di grande attenzione per i cittadini”.
“Con la nostra azione – si legge ancora – abbiamo dimostrato che, nella maggior parte dei casi, bastano solo la volontà di fare e la capacità di rimboccarsi le maniche per trovare una soluzione rapida ed efficace a qualsiasi tipo di problema e, nel caso specifico, per rendere più vivibile la nostra provincia".
“Abbiamo segnalato a Comune e istituzioni la presenza di un dannosissimo cumulo di Eternit rinvenuto ai lati della strada, augurandoci che venga al più presto rimosso e smaltito correttamente. Crediamo fortemente che sia necessario, oggi più che mai, essere esempio in prima persona. La speranza – chiarisce Cpi - è che questi gesti scuotano le sonnacchiose pratiche burocratiche e la malcelata pigrizia delle istituzioni, che troppo spesso impediscono di risolvere situazioni come questa in tempo breve, rendendo invivibili spazi di svago e socialità per i cittadini, oltre che rendendo pericolosa per gli automobilisti una strada importante nel cuore del parco"

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

Le foto

 geradadda1

geradadda2

geradadda3

geradadda4

geradadda5

geradadda6

geradadda7

Condividi
   

WEBSUPPORTER  

   

MUTUO SOCIALE  

   

IMMIGRAZIONE  

   

SUPPORTA CPI  

   

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per maggiori informazioni http:/casapoundlombardia.org/index.php/en/privacymativa-sui-cookie

MOD_COOKIESACCEPT_ACCEPT
   
© 2013 - CasaPound Italia Lombardia