CASAPOUND ITALIA  

   

IL VELOCIZZATORE  

   

RNN - REDDITO NAZIONALE DI NATALITA'  

   

EVENTI FUTURI  

  • images/images/stories/slide/iohoquelchehodonato.jpg
  • images/images/stories/slide/volantino_rnn_A5_RGB.jpg
   

CasaPound ricorda il patriota Corridoni nel centenario della morte con striscioni in 80 città

Roma, 23 ottobre - “Tutto bisogna sacrificare, tutto bisogna osare”. È questa la citazione di Filippo Corridoni impressa negli striscioni che i militanti di CasaPound Italia hanno affisso in 80 città italiane per commemorare il centenario della morte del sindacalista.

Patriota e convinto interventista, partito volontario per il fronte allo scoppio della Grande Guerra benché malato di tisi, Corridoni si distinse al fronte per la totale dedizione all'Italia, che lo portò il 23 ottobre 1915 a cadere colpito dal fuoco nemico mentre assaltava la Trincea delle Frasche.

“Filippo Corridoni – spiega Cpi – è l'esempio di un uomo che seppe donare se stesso per fare la patria più grande, da ricordare in un'epoca in cui troppi preferiscono fare il contrario. Ma è anche l'esempio di un uomo che seppe coniugare nazione e lavoro: oggi che in Italia si fa largo una crescente voglia di sovranismo, è bene ricordare che la battaglia nazionale e la battaglia sociale vanno sempre combattute insieme”.

 

www.casapounditalia.org

 

 

milano
Milano
 
bergamo
Bergamo
 
brescia
Brescia
 
cremona
Cremona
 
pavia
Pavia
 
varese
Varese
 
 
 

 

Condividi

Ius soli, CasaPound mette striscioni in 80 città e lancia referendum abrogativo

Milano, 17 ottobre - "No Ius Soli. La cittadinanza non si regala". È questo il testo degli striscioni affissi nella notte in 80 città italiane da CasaPound Italia. Il riferimento è alle modifiche alla legge sulla cittadinanza votate alla Camera e ora in discussione al Senato. Cpi ha inoltre annunciato la raccolta firme per un referendum abrogativo nel caso in cui la nuova legge passasse anche a Palazzo Madama. "La demolizione della cittadinanza – spiega Cpi – è solo l'ultimo tassello di un più generale attacco alla nostra sovranità, iniziato con il colpo di stato finanziario del 2011, proseguito con l'insediamento di ben tre governi senza chiaro mandato popolare e con l'apertura indiscriminata delle frontiere. Dopo aver distrutto lo Stato e spolpato l'economia, ora vogliono sostituire il popolo italiano con altri popoli. Un progetto criminale e folle, che si inserisce in quel business che 'rende più della droga' di cui parlava Salvatore Buzzi e che non ha cessato di produrre dividendi. Un progetto a cui CasaPound si opporrà con tutti i mezzi politici. A chi vuole cancellare l'Italia dalla storia – conclude CasaPound – ricordiamo che ci sono ancora alcuni italiani che non si arrendono".

www.casapounditalia.org

milano
 
Milano
 
bergamo
 
Bergamo
 
brescia
 
Brescia
 
cremona
 
Cremona
 
voghera
 
Voghera (PV)
Condividi

Bergamo: conferenza "Antonio Locatelli - Eroe bergamasco"

antoniolocatelli

Condividi

Bergamo: presentazione libro "Scatto d'orgoglio".

scattodorgoglio

Condividi

CasaPound, striscioni in 60 città per ricordare il sacrificio di Dominique Venner.

Milano, 21 maggio - “Dominique Venner: un altro destino europeo”: questa la scritta sugli striscioni affissi nella notte dai militanti di CasaPound Italia in 60 città italiane. Per il secondo anno consecutivo, quindi, Cpi rende omaggio allo scrittore che si diede la morte volontaria nella cattedrale di Notre Dame il 21 maggio 2013. Il testo dello striscione fa riferimento al sottotitolo di un saggio dello stesso Venner dedicato a Ernst Jünger e riveste oggi un significato particolare: in tempi in cui l'Unione europea si rivela essere una struttura burocratica, oligarchica, cosmopolita, la vita e l'opera di Venner testimoniano che per i popoli europei ci può essere anche un altro destino. Le cronache che ci giungono dal Mediterraneo mostrano come i problemi segnalati dallo storico transalpino si siano in questi due anni accentuati, fino a porre in discussione la tenuta stessa delle nostre società. Mai come oggi, quindi, immaginare un altro destino europeo è un compito fondamentale.

www.casapounditalia.org

 

milano
Milano
 
bergamo
 Bergamo
 
brescia
 Brescia
 
cremona
 Cremona
 
pavia
 Pavia
 
varese
 Varese
Condividi

CasaPound, striscioni di solidarietà in 60 città per Hogar Social Madrid

Milano, 2 maggio - Nella notte, in oltre 60 città italiane, militanti di CasaPound Italia hanno affisso striscioni di solidarietà per Hogar Social Madrid. Occupazione a scopo abitativo nata grazie a un gruppo di militanti nazionalisti spagnoli, da quattro mesi HS aiuta settimanalmente oltre 160 famiglie in difficoltà e dà un tetto a 12 di loro. Recentemente ha subito un vile tentativo di sgombero da parte della polizia, respinto grazie alla tenacia dei militanti e alla reazione delle stesse famiglie aiutate. In questa fase delicata per i popoli europei tutte le forze nazionali che reagiscono alla crisi e all’usura legalizzata con l’azione e con attività concrete vanno sostenute strenuamente.

 

Foto degli striscioni nelle province lombarde

milanoMilano
 
 
bergamo
 Bergamo
 
 
brescia
 Brescia
 
 
cremona
 Cremona
 
 
varese
 Varese
 
 
voghera
 Voghera (Pv)
 
Condividi
   

WEBSUPPORTER  

   

MUTUO SOCIALE  

   

IMMIGRAZIONE  

   

SUPPORTA CPI  

   

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per maggiori informazioni http:/casapoundlombardia.org/index.php/en/privacymativa-sui-cookie

MOD_COOKIESACCEPT_ACCEPT
   
© 2013 - CasaPound Italia Lombardia