CASAPOUND ITALIA  

   

IL VELOCIZZATORE  

   

RNN - REDDITO NAZIONALE DI NATALITA'  

   

EVENTI FUTURI  

  • images/images/stories/slide/iohoquelchehodonato.jpg
  • images/images/stories/slide/volantino_rnn_A5_RGB.jpg
   

CPI Varese: manifesti 'choc' contro la mafia

Varese 26 maggio – Sono centinaia i manifesti choc contro la mafia a
firma CasaPound apparsi la notte scorsa sui muri di Varese. La città
sarà sede nel prossimo fine settimana del G6 europeo sulla sicurezza,
in cui i ministri degli Interni dei 6 più grandi paesi europei
affronteranno il tema comune della lotta al crimine organizzato. I
manifesti, volutamente provocatori, riportano frasi come: “La mafia
puoi votarla”, “La mafia è una multinazionale”, “La mafia fa girare i
soldi” o “La mafia è cool”, ma citano anche il prefetto Mori e la sua
lotta negli anni '30 al crimine organizzato in Sicilia.

“Noi crediamo che Maroni stia facendo bene. Nel suo ruolo di ministro
degli Interni ha dimostrato che la volontà di lottare mette in
difficoltà anche organizzazioni ben ramificate come le aziende
criminali italiane - dichiara Gabriele Bardelli, responsabile di Cpi
Varese - Riteniamo e speriamo che la scelta di Varese come sede del
vertice G6 non sia casuale e non sia figlia solo di un attaccamento
alla propria terra d'origine, ma sia un segnale forte a quelle
organizzazioni che hanno fatto del nord Italia la propria lavanderia e
cassaforte''. ''Questa azione ad alta visibilità vuole creare
un'occasione per parlare di mafia - spiega - e il fatto stesso che
sarà fonte di polemiche ed accuse sarà significativo di un obiettivo
raggiunto. D'altra parte, a Varese è indispensabile parlare di mafia,
è indispensabile ribadire che la mafia qui c'è: mantiene un basso
profilo perché conveniente, fa affari con molti imprenditori locali,
più o meno coscienti delle persone con cui hanno a che fare, ma
diventa ricca ed investe somme enormi di denaro”.

“Sarebbe auspicabile - prosegue Bardelli - una maggior dose di libertà
e coraggio da parte di alcuni di coloro che per mestiere si occupano
di antimafia. Negli ultimi anni, nel tentativo di organizzare
conferenze sul tema, ci siamo spesso scontrati con rifiuti di
motivazione ideologica. Ferma restando ovviamente la libertà assoluta
di prendere parte o meno a un'iniziativa, la scelta di anteporre le
ragioni di casta al bene comune coincide con la stessa mentalità che
portò, 65 anni orsono, a far guidare a Lucky Luciano lo sbarco
alleato in Sicilia, rimettendo, di fatto, la mafia al potere in quella
terra e come conseguenza nel nostro paese''.

Ufficio stampa CasaPound Italia Varese
328/8687136

 

Varese mafia1

 

Varese mafia2

Varese mafia2

Varese mafia2

varese mafia3

varese mafia4

varese mafia5

Condividi
   

WEBSUPPORTER  

   

MUTUO SOCIALE  

   

IMMIGRAZIONE  

   

SUPPORTA CPI  

   

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per maggiori informazioni http:/casapoundlombardia.org/index.php/en/privacymativa-sui-cookie

MOD_COOKIESACCEPT_ACCEPT
   
© 2013 - CasaPound Italia Lombardia