CASAPOUND ITALIA  

   

IL VELOCIZZATORE  

   

RNN - REDDITO NAZIONALE DI NATALITA'  

   

EVENTI FUTURI  

  • images/images/stories/slide/iohoquelchehodonato.jpg
  • images/images/stories/slide/volantino_rnn_A5_RGB.jpg
   

Pavia: CasaPound contro le barriere anti-terrorismo, "Invece delle strade, chiudiamo le frontiere"

Pavia, 9 settembre - "Invece delle strade, chiudiamo le frontiere". E’ quanto si legge sullo striscione affisso da CasaPound Italia Pavia per protestare contro i blocchi di cemento armato posizionati da viale Matteotti fino a Lungoticino, per passare da Strada Nuova, come misura per prevenire attacchi terroristici. "A Pavia - si legge in una nota del movimento - l'amministrazione comunale non manca occasione per mostrare il suo volto immigrazionista, ma intanto in città vengono allestite misure per bloccare eventuali attentati in stile Rambla o Promenade des Anglais. Un paradosso figlio del politicamente corretto". "CasaPound - prosegue il movimento - è da sempre in prima linea nel denunciare gli effetti nefasti dell'immigrazione selvaggia nel nostro Paese e da anni chiede misure serie per bloccarla. Le anime belle dell'accoglienza a tutti i costi, colpevoli dell'invasione incontrollata che ci troviamo ad affrontare, sbandieravano l'impossibilità di arrestare i flussi immigratori. Oggi, invece, si scopre che il blocco degli sbarchi era possibile". "Il problema è che ci si è arrivati con colpevole ritardo: la situazione sociale a Pavia, come in Italia, è ormai disastrata e la sicurezza delle città non verrà di certo tutelata dai mezzi dell'Asm o da blocchi di cemento. Quindi - conclude CasaPound - la soluzione è una sola: invece di chiudere le città, si chiudano le frontiere una volta per tutte. I sogni multietnici degli adepti della società multirazziale si sono trasformati negli incubi della nostra nazione".

chiudiamo le frontier

 

Condividi
   

WEBSUPPORTER  

   

MUTUO SOCIALE  

   

IMMIGRAZIONE  

   

SUPPORTA CPI  

   

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per maggiori informazioni http:/casapoundlombardia.org/index.php/en/privacymativa-sui-cookie

MOD_COOKIESACCEPT_ACCEPT
   
© 2013 - CasaPound Italia Lombardia