CASAPOUND ITALIA  

   

IL VELOCIZZATORE  

   

RNN - REDDITO NAZIONALE DI NATALITA'  

   

EVENTI FUTURI  

  • images/images/stories/slide/iohoquelchehodonato.jpg
  • images/images/stories/slide/volantino_rnn_A5_RGB.jpg
   

Cremona: "Ma quale residenza ai "migranti": la casa agli italiani!"

Cremona, 5 marzo - "Ma quale residenza ai "migranti": la casa agli italiani!". Questo il testo dello striscione affisso nella notte da CasaPound italia Cremona in Via Vigne, davanti alla sede dell'Associazione Nazionale Costruttori Edili. E’ la risposta dei militanti della tartaruga frecciata al recente appello lanciato dall'Ance ai propri iscritti, ovvero la richiesta di alloggi attualmente invenduti, da destinare all’ospitalità degli extracomunitari, con il benestare della Prefettura. 

«Un altro passo per costruire quel castello di carte che ora tutti chiamano accoglienza, ma che noi definiamo business» - sottolinea CasaPound - «Il direttore di Ance, l'architetto Laura Secchi ha definito il tutto "un opera di sensibilizzazione”; ci chiediamo se in momenti come questi, già duri per la nostra Nazione, questa sensibilità non debba essere concentrata sulle innumerevoli problematiche che ogni giorno le famiglie italiane affrontano. Ci chiediamo se questa operazione, in realtà» - prosegue Cpi - «non abbia come fine solo ed esclusivamente il profitto, più che un sentimento di pietà ed accoglienza verso i finti profughi».
«Ribadiamo da più di un decennio il nostro concetto di diritto alla casa, e come diceva Ezra Pound: “Con usura nessuno ha una solida casa di pietra squadrata e liscia per istoriarne la facciata”. Il grave problema attuale» - conclude CasaPound - «è che oltre alla già esistente speculazione bancaria, si sommano il business dell’accoglienza, quello delle Cooperative e, di questo passo, quello dei costruttori. Con il rischio che anche gli affitti subiscano una grave impennata»

 

casa

Condividi
   

WEBSUPPORTER  

   

MUTUO SOCIALE  

   

IMMIGRAZIONE  

   

SUPPORTA CPI  

   

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per maggiori informazioni http:/casapoundlombardia.org/index.php/en/privacymativa-sui-cookie

MOD_COOKIESACCEPT_ACCEPT
   
© 2013 - CasaPound Italia Lombardia