CASAPOUND ITALIA  

   

IL VELOCIZZATORE  

   

RNN - REDDITO NAZIONALE DI NATALITA'  

   

EVENTI FUTURI  

  • images/images/stories/slide/iohoquelchehodonato.jpg
  • images/images/stories/slide/volantino_rnn_A5_RGB.jpg
   

Altomilanese: CasaPound contro l’ultima follia in fatto di accoglienza: “L’avidità di pochi ricadrà sulle spalle di tutti”

Buscate, 21 giugno - “Il vostro business, la nostra rovina”. È quanto si legge sugli striscioni affissi da CasaPound Italia Altomilanese a Buscate, Arconate, Inveruno, Cerro Maggiore e Legnano.

“Molti cittadini – si legge in una nota del movimento – ci hanno segnalato che le amministrazioni, in accordo con i parroci e la Caritas, stanno invitando chi possiede appartamenti liberi a metterli a disposizione per l'accoglienza dei profughi in arrivo sul territorio”.
“Si tratta di una richiesta scellerata – prosegue il comunicato – che promette di scaricare sui cittadini tutte le inefficienze delle istituzioni. A fronte dei pochi che risponderanno alla richiesta (allettati dal ritorno economico?), infatti, molti dovranno fare i conti con tutti i problemi legati alla presenza di questi nuovi ‘vicini’ non richiesti”. 

 

buscate


“I centri dell’Altomilanese e i loro cittadini – conclude Cpi – non hanno davvero bisogno di essere esposti al rischio di nuove situazioni di degrado e mancanza di sicurezza, ma alle amministrazioni e agli enti religiosi non sembra interessare. Per questo Cpi è pronta a partire con una capillare campagna di sensibilizzazione, che finalmente dia voce ai tanti italiani di questo territorio che si ritrovano, anche loro, abbandonati dalle istituzioni”.

Condividi
   

WEBSUPPORTER  

   

MUTUO SOCIALE  

   

IMMIGRAZIONE  

   

SUPPORTA CPI  

   

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per maggiori informazioni http:/casapoundlombardia.org/index.php/en/privacymativa-sui-cookie

MOD_COOKIESACCEPT_ACCEPT
   
© 2013 - CasaPound Italia Lombardia